Detrazione porta blindata 2020. Come sfruttare l’incentivo fiscale per una maggior sicurezza della casa.

Sebbene acquistare una porta blindata a protezione di casa possa risultare una spesa importante, è necessario sapere dell'esistenza di incentivi fiscali, sotto forma di detrazioni al momento della dichiarazione dei redditi, che permettono al cittadino di ammortizzare il costo.

Hai intenzione di installare una porta blindata o di sostituire quella vecchia? Puoi usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla Legge di Bilancio 2020.

Scopri di più

L’installazione di porte blindate rientra nelle ‘misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi’ In questo caso, si può usufruire del Bonus ristrutturazioni che permette una detrazione del 50% del costo sostenuto per l’acquisto e la posa della porta blindata.

Per ottenere questo incentivo è necessario che la porta sia installata ex novo intendendosi come intervento finalizzato a migliorare la sicurezza dell’immobile e al tempo stesso prevenire il rischio di atti illeciti.

La detrazione fiscale al 50% ha un tetto massimo detraibile di 96 mila euro, che può essere ripartito in dieci quote annuali di uguale importo.

Il pagamento deve essere effettuato mediante bonifico parlante postale o bancario, sul quale risultano:

  • causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986),
  • numero, data ed importo di ciascuna fattura,
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione,
  • codice fiscale o partita Iva del venditore/installatore della porta blindata.

Stai pensando di installare una porta blindata per aumentare la sicurezza della tua casa e vorresti maggiori informazioni?

Non esitare a contattarci. Ti forniremo tutto il supporto di cui hai bisogno.

PORTA BLINDATA

PROMOZIONE PORTA BLINDATA CIAMPINO ROMA

DAL 15 SETTEMBRE AL 6 OTTOBRE 2019

PORTA BLINDATA SU MISURA CON PANNELLO LISCIO INTERNO ED ESTERNO.

SERRATURA A CILINDRO EUROPEO, SPIONCINO, MANIGLIERIA OTTONATA.

1 ANTA 990,00 € + IVA 10%

2 ANTE 1.190,00 € + IVA 10%

TRASPORTO E POSA IN OPERA COMPRESA

 

DETRAIBILE AL 50% CON LA DETRAZIONE FISCALE DELLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

 

ALTRE OFFERTE

   

ristrutturazione edilizia con porte blindate

DETRAZIONI FISCALI 2017 BONUS RISTRUTTURAZIONI

news_restrutturazione

Per chi deciderà di ristrutturare casa nel 2017 sarà ancora possibile sfruttare le detrazioni Irpef del 50% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2017.

Si potrà fruire della detrazione Irpef al 50% per una serie di interventi realizzati sugli immobili, tra cui quelli riguardanti misure per prevenire il compimento di atti illeciti in casa da parte di terzi, ossia i furti nelle abitazioni.

Tra i vari interventi che permettono di godere dello sconto Irpef vi sono anche quelli relativi all’adozione di misure per prevenire il rischio di furti in casa come ad esempio:

  • apposizione o sostituzione di grate sulle finestre
  • apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini
  • rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie
  • porte blindate o rinforzate
  • apposizione di saracinesche
  • venti antisfondamento
  • installazione di rivelatori di apertura
  • casseforti a muro
  • fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati ( non è agevolabile il contratto che si stipula con l’istituto di vigilanza).

Tutte le spese sostenute per tali opere sono detraibili nelle misura pari al 50%  Per fruire della detrazione, come per tutti gli altri interventi di ristrutturazione, anche in questo caso è necessario indicare nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o Unico) i dati catastali identificativi dell’immobile e soprattutto pagare tutte le spese con bonifico bancario o postale parlante, ossia che indichi la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario e il numero di partita Iva della ditta che esegue i lavori. Sul bonifico la banca o le Poste applicheranno una ritenuta a titolo d’acconto dell’8%.