PRENDITI CURA DELLA TUA PORTA BLINDATA – MANUTENZIONE SERRATURA

Anche la porta blindata ha bisogno di una manutenzione periodica, se si vogliono evitare fastidiose sorprese, come il blocco della serratura.

 Il blocco della serratura, che costituisce il problema piĂą impegnativo di tutta la struttura, non si verifica improvvisamente, ma è preceduto da segnali premonitori che devono mettere in allarme.

Le prime avvisaglie si verificano quando la chiave entra con difficoltĂ  nella serratura oppure non si riesce a girare fluidamente; può succedere anche che, girando, produca strani e inconsueti rumori.

E’ indispensabile lubrificare il meccanismo servendosi di uno spray lubrificante, un prodotto in grado di eliminare le particelle depositate, responsabili della maggior parte dei problemi funzionali.

Le serrature delle porte blindate non devono mai essere lubrificate con olio in quanto si potrebbero verificare dei depositi di grasso responsabili dell'accumulo della polvere; in questa situazione le particelle di sporcizia mescolate all'olio formerebbero una specie di pasta unta e densa molto dannosa.

Se, nonostante questa manutenzione, la chiave non si muove bene, è assolutamente sconsigliabile forzare in alcun modo il meccanismo, perché la più probabile conseguenza è il blocco della serratura.

Infatti questi dispositivi sono progettati proprio per evitare la forzatura e quindi qualsiasi intervento innaturale porta al suo blocco.

Pertanto è necessaria l’assistenza della ditta produttrice che possiede le competenze adatte per ripristinare il corretto assetto della serratura.

PERCHÉ SOSTITUIRE LA SERRATURA A DOPPIA MAPPA CON UNA SERRATURA A CILINDRO EUROPEO

Inadeguata e vulnerabile, per queste ragioni la serratura a doppia mappa con il passare dei decenni accusa il colpo di un modo di funzionare ormai obsoleto che la rende una serratura facilmente apribile, con chiavi velocemente duplicabili e soggette, con il passare degli anni, a degli inconvenienti di funzionamento.

Oggi il maggior grado di sicurezza può assicurarvelo l’installazione di una serratura a cilindro europeo

Le serrature a cilindro europeo, a differenza di quella doppia mappa, non sono costituite da un blocco unico, bensì hanno due componenti separate: la serratura e, a parte, il cilindro.

Il cilindro che è la parte più esposta ai tentativi di effrazione, è protetto dal defender antishock, una borchia di protezione, fissata attraverso delle viti passanti, alla lamiera, formando un corpo unico tra serratura, cilindro e struttura della porta.

Lo scopo di un defender, è quello di proteggere il cilindro europeo da attacchi di scasso e di manipolazione che portano allo sblocco e all’apertura forzata di una serratura.

In conclusione, quando arriva il momento di acquistare una porta blindata o sostituirne la serratura, se desideriamo raggiungere un buon livello di sicurezza, dobbiamo scegliere una serratura e un cilindro che garantiscano principalmente sicurezza e durabilitĂ .

PiĂą tempo i ladri impiegano per forzare la porta, piĂą facilmente rinunciano ad entrare in casa tua. Ecco perchĂ© la scelta del cilindro è fondamentale. I cilindri CISA RS3S e AP4 S sono certificati contro le diverse tecniche di effrazione e scasso e hanno raggiunto i massimi livelli di resistenza previsti dalla normativa europea EN1303:2015.

E’ ORA DI FARE IL CHECK-UP DELLE VOSTRE VECCHIE FINESTRE!

Controlliamo costantemente le e-mail, il meteo, i risultati sportivi – nella vita controlliamo tutto. Eppure non controlliamo praticamente mai lo stato delle nostre finestre. Per quale motivo?

Forse perché non sappiamo quanto sia importante farlo!

Delle buone finestre contribuiscono a creare ambienti abitativi sani e piacevoli da vivere. Se invece in casa entrano spifferi e l’umidità nelle stanze non è controllata, la qualità dell’abitare diminuisce sensibilmente. Un isolamento termico insufficiente è la causa principale della dispersione di calore e comporta dei costi di riscaldamento elevati.

Le statistiche relative ai vecchi serramenti sono preoccupanti: il 50% degli infissi in Europa non risponde piĂą ai moderni standard di qualitĂ  e sicurezza.

Ma cosa significa concretamente? Significa che, per forzare dei vecchi serramenti, non è necessario essere dei ladri professionisti.. Ă¨ sufficiente un cacciavite: che può tornare utile se rimaniamo accidentalmente chiusi fuori casa, ma non è così rassicurante se temiamo intrusioni.

Secondo le statistiche della Questura, infatti, oltre l’80% dei casi di furto avviene a causa di serramenti non adeguatamente protetti.

E’ bene quindi prestare particolare attenzione ai punti d’accesso della propria abitazione , sia per rendere difficile la vita ai ladri sia per avere una maggiore tranquillità.

  • FINESTRE

La maggior parte dei furti, in particolare, avviene scardinando una normale finestra con un cacciavite lungo o un piccolo piede di porco. Se la finestra non è antieffrazione l’operazione dura neanche 2 minuti, e provoca poco rumore.

il  sistema di chiusura perimetrale antieffrazione caratterizzato da nottolini a fungo e riscontri di sicurezza in acciaio, consente di raggiungere la massima protezione antieffrazione, si ha maggiore resistenza allo strappo e la perfetta chiusura ermetica.

  • PORTE BLINDATE

La porta d’ingresso è uno dei punti deboli della nostra abitazione, nel momento in cui subentra la necessità di sostituirne l’attuale, con una porta blindata, è opportuno considerare alcuni fattori determinanti: lo spessore della lamiera, la sicurezza lato cerniere e la sicurezza dal lato serratura.

 

Mentre limitare la possibilitĂ  di effrazione   tramite l’installazione di grate , persiane o combinato è una delle scelte da intraprendere per proteggere le finestre .

Contattaci per un preventivo gratuito allo 067960479 o inviaci una e mail a amportesas@gmail.com